Assistenza Consumatori
800.911.939
porno mobil seks porno pornolar porno izle porno seks izle porno izle mobil porno

Product was successfully added to your shopping cart.

VISTIMO Polvere

Ambito di interesse
Sistema immunitario
Funzionalità degli ingredienti
Naturali difese dell'organismo [...]

Hai bisogno di una consulenza personalizzata sul prodotto?

CONTATTACI

Funzionalità degli ingredienti

Integratore di inositolo, betaina e colina, arricchito con vitamine e altri nutritivi. La colina contribuisce al normale metabolismo dei lipidi e al mantenimento della normale funzione epatica; insieme a betaina, acido folico e vitamine B6 e B12, favorisce il normale metabolismo dell’omocisteina*. Il selenio contribuisce alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo e, con acido folico e vitamine A, B6, B12, C, D, coadiuva la regolare funzione del sistema immunitario. Inoltre, la vitamina B6 favorisce la riduzione della stanchezza e dell’affaticamento.
*Effetto benefico ottenibile con l’assunzione giornaliera di 1,5 g di betaina.
VISTIMO polvere 150 g
FORMATO: 150 g
PREZZO: 
35,90 €
  ( 1.2 € per dose )
DOSI: Polvere (30 dosi da 5 g)
FARMADATI: 980445896

Le recensioni sono opinioni personali dei clienti e i risultati possono variare da persona a persona in base a diversi fattori.

  1. Recensisci per primo questo prodotto

Scrivi la tua recensione

Consigli d'uso

Si consiglia l’assunzione di 1 misurino (5 g) da diluire in un bicchiere d’acqua grande (circa 250 ml) da una a  tre volte al giorno in qualunque momento (da 5 a 15 g al giorno); suggerito a stomaco vuoto o circa 30 minuti prima di mangiare. Misurino incluso nella confezione. Richiudere accuratamente dopo l’utilizzo.

Tabella nutrizionale

*Quantità di Beta-carotene corrispondente al 100% NRV come retinolo equivalente. E.S.= Estratto secco. NRV= Valore nutritivo di riferimento.

Ingredienti

Inositolo di origine vegetale (estratto da semi di mais), maltodestrine da mais o riso, colina tartrato, betaina base, (L-)ornitina HCL o cloridrato, calcio glicerofosfato, (L-)arginina, (L-)metionina, magnesio glicerofosfato, vitamina C (acido ascorbico), glutatione ridotto, acido (L-)glutammico, (L-)cisteina HCL o cloridrato, glicina, dunaliella (Dunaliella salina) tallo (alga) E.S. (titolato al 10% in beta-carotene), vitamina B6 (pidirossina cloridrato), vitamina D3 (colecalciferolo) di origine vegetale (estratta da lichene Cladonia rangiferina); edulcoranti di origine naturale: glicosidi steviolici e taumatina; vitamina A (acetato di retinile), vitamina B12 (cianocobalamina), acido folico, sodio selenito, vitamina D2 (ergocalciferolo) di origine vegetale (estratta da canna da zucchero).
Con edulcoranti di origine naturale.

Informazioni aggiuntive

  • Non contiene conservanti, coloranti, aromi ed edulcoranti di sintesi.

Avvertenze

Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata e devono essere utilizzati nell’ambito di uno stile di vita sano. Non superare la dose giornaliera raccomandata. Un’assunzione quotidiana di betaina superiore a 4 g può comportare un notevole aumento dei livelli di colesterolo nel sangue. Il prodotto deve essere tenuto fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni di età.

Informazioni sugli ingredienti per gli addetti del settore

«La ghiandola timica mostra il suo sviluppo massimo immediatamente dopo la nascita, mentre durante il processo di invecchiamento essa si restringe o è soggetta a involuzione. La ragione per cui ciò avviene consiste nel fatto che la ghiandola timica è estremamente suscettibile ai danni ossidativi e ai danni causati dai radicali liberi, dovuti a stress, radiazioni, infezioni e malattie croniche. Molti pazienti che presentano un sistema immunitario alterato e condizioni associate a tale alterazione, come la sindrome da stanchezza cronica (AIDS, ecc.) soffrono di uno stato di squilibrio ossidativo rispetto agli antiossidanti. Questa situazione va a danneggiare la funzionalità timica… occorre proteggere la ghiandola timica da eventuali danni, assumendo nutrienti antiossidanti come i carotenoidi, la vitamina C, la vitamina E, lo zinco e il selenio… Dunque, la ghiandola che gioca un ruolo principale nel sistema immunitario è la ghiandola del timo. Unendo una serie di aminoacidi e cofattori, la ghiandola del timo produce un ormone chiamato timosina, che ordina alla milza e ai linfonodi di produrre i leucociti, che ci difendono dalle sostanze pericolose. Sono estremamente mobili, possono viaggiare facilmente da una cellula cerebrale a una cellula del dito mignolo in cerca del sistema circolatorio prima di scivolare nei vasi sanguigni più piccoli e infine nei capillari. Da qui si avvicineranno alla parete cellulare. Una volta a contatto con la parete, i linfociti la esaminano in cerca di danni o infezioni. Se il campo è libero, essi lasceranno la cellula per trasferirsi altrove. Quando localizzano un invasore, chiamano altri linfociti. I primi ad arrivare sono ormoni detti linfochine. Queste sono considerate le medicine prodotte dal corpo e includono il ben noto interferone. Le linfochine combattono i microrganismi e le sostanze chimiche tossiche, disgregandole in piccole parti che il corpo può riutilizzare. Se è una tossina l’anticorpo la neutralizza; se è un batterio l’anticorpo lo ricopre, isolandolo dal tessuto minacciato; se è un virus, l’anticorpo blocca i punti di attacco tra esso e la cellula che sta cercando di infettare. Gli anticorpi sono chiamati immunoglobuline. Se l’invasione è grande, vengono chiamati macrofagi [“grandi mangiatori”] che fagocitano l’invasore e lo distruggono secernendo un enzima. Per lavorare efficacemente. I linfociti dipendono da un sistema circolatorio sano. Non solo i vasi sanguigni sono il loro principale mezzo di trasporto, ma il sangue fornisce i nutrienti di cui hanno bisogno per funzionare al timo, alla milza e ai linfonodi. Vittime di problemi di cuore e obesità, fumatori e bevitori accaniti, spesso si trovano in balia di infezioni minori ma irritanti. In ogni caso, la loro circolazione è bloccata, o da depositi di grasso o da emorragie o dalla perdita di elasticità nei loro vasi sanguigni. L’alcool, inoltre, indurisce le cellule, bloccando il passaggio dei linfociti. Disturbando la circolazione, anche un consumo moderato di fumo e alcool disturbano il sistema immunitario; così pochi di noi sono in salute come potrebbero. Ecco perché una miscela completa di aminoacidi sono i costituenti principali del collagene, la flessibile struttura proteica che assicura l’elasticità di ogni vaso sanguigno e ogni capillare…inoltre, ogni linfochina, linfocita macrofago, anticorpo e immunoglobulina è composto di aminoacidi (con l’aiuto di vitamina C e le vitamine del gruppo B).

Poiché la ghiandola del timo dirige il sistema immunitario, essa gioca un ruolo chiave nel determinare l’efficacia della risposta immunitaria al cancro. Quando il corpo viene attaccato dal cancro, la perdita di proteine porta il timo a contrarsi, riducendo la forza della risposta immunitaria del corpo.

Integrazioni di arginina in forma libera, che agisce come precursore dell’ormone della crescita, aumentano le dimensioni del timo e la risposta immunitaria diverrà più vigorosa. I test sui topi hanno dimostrato che integrazioni di arginina inibiscono la crescita del cancro e spesso ne riducono le dimensioni.

Il glutatione (tripeptide: cisteina, acido glutamico e glicina) a sua volta è un valido integratore per la lotta al cancro

Questi integratori devono essere assunti in dosi piuttosto alte per combattere l’abilità del cancro di consumare le proteine…»[1].

«Molti nutrienti fungono da importanti cofattori per la produzione, la secrezione e la funzione degli ormoni timici. Una carenza di uno solo di questi nutrienti riduce l’azione degli ormoni timici e compromette le funzioni immunitarie.

Lo zinco, la vitamina B6 e la vitamina C sono nutrienti chiave, la cui integrazione aumenta la funzionalità degli ormoni timici e l’immunità cellulo-mediata.

Lo zinco è probabilmente l’oligoelemento fondamentale per la funzionalità timica e l’azione degli ormoni tipici. Esso interessa tutti gli aspetti dell’immunità.

La vitamina A stimola e potenzia numerosi processi immunitari, tra i quali l’induzione dell’attività antitumorale, il potenziamento della funzione leucocitaria e l’aumento della risposta degli anticorpi… alcuni di questi effetti sono probabilmente in relazione con la capacità della vitamina A di prevenire l’involuzione timica indotta da stress e di favorire la crescita del timo. Visto che i caroteni sono gli antiossidanti migliori, può essere che siano persino migliori della vitamina A nel proteggere la ghiandola del timo, considerato che questa è particolarmente sensibile ai radicali liberi e allo stress ossidativo.

La vitamina E promuove l’immunità umorale e cellulo-mediata e previene l’atrofia timica indotta dai radicali liberi. Una carenza di vitamina E determina un’atrofia linfoide

La carenza di vitamina B6 deprime l’immunità umorale e cellulare, determina l’atrofia dei tessuti linfoidi, una minore quantità e qualità della produzione di anticorpi e una minore attività dell’ormone timico.

La carenza di vitamina B12 e/o acido folico determina una produzione impropria di leucociti e una risposta linfocitaria anomala.

Il selenio, che svolge un ruolo fondamentale nella glutatione perossidasi [potente enzima antiossidante], influenza, oltre a tutti i componenti del sistema immunitario, lo sviluppo e l’espressione dei globuli bianchi. La carenza di selenio deprime le funzioni immunitarie, mentre una sua integrazione rafforza e/o ripristina le difese immunitarie.

Vitamine antiossidanti come la vitamina C, il beta-carotene e la vitamina E ricoprono un ruolo di grande rilevanza per la protezione del fegato e del timo da eventuali danni e per coadiuvare i meccanismi di detossificazione [Fase I e II].

Gli agenti lipotropi come la colina, la betaina, la metionina, la vitamina B6, B12 e l’acido folico, risultano molto utili, in quanto favoriscono il flusso di grasso e di bile verso e dal fegato… le formule lipotrope accrescono i livelli di SAMe e di glutatione…»[2].

«Metionina, colina, inositolo, betaina, acido folico, vitamina B12 [e vitamine B6 e C come “aiutanti”] sono tutte sostanze la cui funzione primaria consiste nel prevenire un accumulo anormale o eccessivo di grasso nel fegato.

Inoltre, le sostanze lipotrope fanno aumentare la produzione di lecitina, che rende più solubile il colesterolo [e aiuta la digestione dei grassi]; disintossicano il fegato e lo aiutano a disintossicare l’organismo; infine, conferiscono una maggiore resistenza contro le malattie aiutando il timo a svolgere le proprie funzioni di vigilanza immunitaria.

Tutti abbiamo bisogno di sostanze lipotrope, soprattutto coloro che seguono una dieta ricca di proteine. Quasi tutti consumano troppi grassi…

Metionina e colina sono necessarie per liberare l’organismo dalle scorie azotate che sono prodotti secondari del metabolismo proteico e tendono ad accumularsi…

Le sostanze lipotrope contribuiscono anche a impedire che il colesterolo formi depositi pericolosi all’interno dei vasi sanguigni, diminuendo così le probabilità di andare incontro a infarto o a ictus cerebrale.

Abbiamo bisogno delle sostanze lipotrope per mantenerci sani, dato che aiutano il timo a mantenere attive le difese naturali promuovendo la crescita e l’attività dei fagociti, che circondano, inglobano e neutralizzano i virus e i microbi invasori»[3].

 

[1] R. Erdmann, Ph. D. with M. Jones, The Amino revolution, Simon & Schuster, 1989.

[2] Joseph E. Pizzorno jr., Michael T. Murray, Trattato di Medicina Naturale, Red Edizioni.

[3] Earl Mindell, La Bibbia delle vitamine, BUR.

ATTENZIONE

La documentazione contenuta in questa sezione è RISERVATA solamente a persone qualificate nei settori della medicina, dell’alimentazione o della farmacia (Art.6 – D.Lgs 111/92, recepimento Direttiva CEE 89/389) e non ha in alcun modo funzione pubblicitaria. Le informazioni in essa veicolate sono fornite a puro scopo illustrativo ed informativo generale, destinato esclusivamente al professionista per suo stretto uso personale e non dovrà, in alcun modo servire per usi pubblicitari, né dovrà mai essere destinata al pubblico.

È assolutamente vietata la riproduzione, anche parziale, dei documenti contenuti in questa sezione. Se ne diffida la divulgazione al pubblico sia totale, che parziale e l’uso al di fuori della pura consultazione da parte del professionista. Ogni abuso verrà perseguito a norma di legge. L’Azienda SER-VIS s.r.l. non sarà in nessun caso responsabile per eventuali danni derivanti dall’utilizzo o dai risultati di un utilizzo diverso di tali informazioni.

Avvertenze: si ricorda che in generale gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata, né tantomeno vanno ad essi attribuite funzioni preventive o curative. La loro azione, infatti, si limita all’integrazione nutrizionale e/o al coadiuvare il mantenimento delle normali e sane funzioni fisiologiche. Pertanto, in presenza di sintomatologie patologiche o presunte tali, si invita sempre a consultare il parere del medico, il quale potrà valutare il possibile utilizzo concomitante di un integratore, a fronte delle sue funzioni nutritive o coadiuvanti specifiche.

Informazioni per rivenditori

150 g / Polvere
Codice Articolo SERIVISTIM150G01
Codice EAN 8056364778590
Farmadati 980445896