Product was successfully added to your shopping cart.
Funzione principale
Mantenimento di ossa e crescita muscolare
Beneficio aggiuntivo
Nutrimento per articolazioni, legamenti, tendini e cartilagini
prodotto senza lattosio
prodotto senza glutine

LEGAFER-T Gelatina bovina - VITAMINSPORT 400 pastiglie

gelatina bovina

Breve descrizione

Integratore ricco di proteine, utili per il normale mantenimento delle ossa e per la crescita della massa muscolare.
24,90 €

Disponibilità: Disponibile

Farmadati: 922701495
400 pastiglie da 500 mg (50 dosi da 8 pastiglie)
Formato disponibile: 200 g
CERCA SU AMAZON
CERCA SU SHOPPING

*Dr. Giorgini non effettua vendita diretta ai Consumatori ma inoltra a siti con prodotti gestiti da Clienti

  TROVA PUNTO VENDITA

Le recensioni sono opinioni personali dei clienti e i risultati possono variare da persona a persona in base a diversi fattori.

  1. Recensisci per primo questo prodotto

Scrivi la tua recensione

Consigli d'uso

Si consiglia l’assunzione di 8 pastiglie (4 g) da una a quattro volte al giorno in qualunque momento (da 8 a 32 pastiglie al giorno).

Formato

200 g / Pastiglie

Dosi

400 pastiglie da 500 mg (50 dosi da 8 pastiglie)

Informazioni per rivenditori

Codice Articolo:SERILEGAFTVP200
Codice EAN: 8034003685485
Farmadati: 922701495

Informazioni aggiuntive

La gelatina è un alimento estratto dalla pelle, dai legamenti, dai tendini, dalle cartilagini e dalle ossa dei bovini; ha un elevato contenuto di proteine (soprattutto collagene ed elastina) e un ridotto apporto di carboidrati e grassi.

Avvertenze

Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata e devono essere utilizzati nell’ambito di uno stile di vita sano. Non superare la dose giornaliera raccomandata. Il prodotto deve essere tenuto fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni di età.

Ingredienti

Gelatina bovina idrolizzata, amido di mais, cellulosa microcristallina°, gomma arabica°, proteasi (500.000 HUT/g) di origine vegetale (Aspergillus oryzae).
°Agente di carica.

Tabella nutrizionale

Legenda

*Aminoacidi naturalmente contenuti nella gelatina bovina.

Informazioni sugli ingredienti per gli addetti del settore

«La Gelatina è una miscela di proteine, derivata da Collagene idrolizzato, ottenuto da ossi e pelli bollite di bovini e di suini. Ha numerosi impieghi sia nell’industria alimentare che in quella farmaceutica. È entrata recentemente sul mercato degli integratori, potenzialmente utile per il benessere di ossa, articolazioni, tendini e legamenti. I peptidi della Gelatina sono ricchi degli aminoacidi che si ritrovano nel collagene, come la Prolina e la Glicina. La Gelatina idrolizzata ha una potenziale attività contro le malattie degenerative delle articolazioni… e nel mantenere l’omeostasi delle cartilagini… La dose usuale è di 10 g al giorno»[1].

«Per Collagene idrolizzato si intende collagene, derivato principalmente dalla pelle e dalle ossa di bovini e suini, sottoposti a trattamento enzimatico. Il collagene idrolizzato è costituito da peptidi solubili in acqua. Questi peptidi sono ricchi di aminoacidi presenti nel collagene, specialmente glicina, prolina e idrossiprolina.
Gli integratori alimentari contenenti collagene idrolizzato sono preparati per migliorare lo stato biochimico e funzionale di ossa e articolazioni. Collagene idrolizzato e Gelatina idrolizzata sono simili»[2].

«Gelatina animale. Proprietà: tonica del sangue (emo-tonica), tonica-nutriente, nutriente, emostatica, lenitiva.
Impieghi: blocca l’emorragia; cura anemia; aridità; vertigini; pallore; palpitazioni; sanguinamento polmonare da deperimento. È un rimedio specifico contro la menorragia (flusso mestruale eccessivo) ed il migliore contro il sanguinamento… Dosaggio: 6-15 g al giorno»[3].

«Il pancreas secerne tre tipi di enzimi: lipasi, amilasi e proteasi.
Proteasi
. Questi enzimi pancreatici (tripsina, chimotripsina e carbossipeptidasi) partecipano alla digestione scindendo le proteine in singoli aminoacidi… Una  digestione proteica incompleta causa una serie di problemi all’organismo, quali lo sviluppo di allergie e la formazione di sostanze tossiche durante la putrefazione. La putrefazione è dovuta all’azione dei batteri intestinali che scindono il materiale proteico indigerito. Le proteasi contribuiscono anche a liberare l’intestino tenue dai parassiti (batteri, funghi, protozoi, vermi)… ad abbassare i livelli di immunocomplessi [causa di malattie autoimmuni]»[4].




[1] Physicians’ Desk Reference, PDR Integratori nutrizionali, CEC Editore.
[2] Ibidem.
[3] Michael T. Murray, Guida medica agli integratori alimentari, Edizioni Red.
[4] Ibidem.

ATTENZIONE

La documentazione contenuta in questa sezione è RISERVATA solamente a persone qualificate nei settori della medicina, dell’alimentazione o della farmacia (Art.6 – D.Lgs 111/92, recepimento Direttiva CEE 89/389) e non ha in alcun modo funzione pubblicitaria. Le informazioni in essa veicolate sono fornite a puro scopo illustrativo ed informativo generale, destinato esclusivamente al professionista per suo stretto uso personale e non dovrà, in alcun modo servire per usi pubblicitari, né dovrà mai essere destinata al pubblico.

È assolutamente vietata la riproduzione, anche parziale, dei documenti contenuti in questa sezione. Se ne diffida la divulgazione al pubblico sia totale, che parziale e l’uso al di fuori della pura consultazione da parte del professionista. Ogni abuso verrà perseguito a norma di legge. L’Azienda SER-VIS s.r.l. non sarà in nessun caso responsabile per eventuali danni derivanti dall’utilizzo o dai risultati di un utilizzo diverso di tali informazioni.

Avvertenze: si ricorda che in generale gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata, né tantomeno vanno ad essi attribuite funzioni preventive o curative. La loro azione, infatti, si limita all’integrazione nutrizionale e/o al coadiuvare il mantenimento delle normali e sane funzioni fisiologiche. Pertanto, in presenza di sintomatologie patologiche o presunte tali, si invita sempre a consultare il parere del medico, il quale potrà valutare il possibile utilizzo concomitante di un integratore, a fronte delle sue funzioni nutritive o coadiuvanti specifiche.