Product was successfully added to your shopping cart.
Funzione principale
Coadiuvante di diete ipocaloriche per la riduzione del peso
Beneficio aggiuntivo
Azione tonica e bruciagrassi
prodotto senza lattosio
prodotto senza glutine
prodotto vegano

CAFFE' VERDE 180 pastiglie

Breve descrizione

Il caffè verde viene utilizzato da secoli per le sue proprietà benefiche. Possiede effetti antiossidanti e, grazie all’azione tonica e di  sostegno metabolico, può risultare utile come coadiuvante di diete ipocaloriche per la riduzione del peso corporeo.
24,90 €

Disponibilità: Disponibile

Farmadati: 923525392
180 pastiglie da 500 mg (30 dosi da 6 pastiglie).
Formato disponibile: 90 g
CERCA SU AMAZON
CERCA SU SHOPPING

*Dr. Giorgini non effettua vendita diretta ai Consumatori ma inoltra a siti con prodotti gestiti da Clienti

  TROVA PUNTO VENDITA

Le recensioni sono opinioni personali dei clienti e i risultati possono variare da persona a persona in base a diversi fattori.

  1. Recensisci per primo questo prodotto

Scrivi la tua recensione

Consigli d'uso

Si consiglia l’assunzione di 6 pastiglie (3 g) una o due volte al giorno in qualunque momento (da 6 a 12 pastiglie al giorno).

Formato

90 g / Pastiglie

Dosi

180 pastiglie da 500 mg (30 dosi da 6 pastiglie).

Informazioni per rivenditori

Codice Articolo:SERICAFVE90G
Codice EAN: 8056734060492
Farmadati: 923525392

Informazioni aggiuntive

12 pastiglie (6 g) contengono una quantità di caffeina pari a circa 2 tazzine di caffè. L’estrazione eseguita da noi in azienda viene effettuata sottovuoto e a bassa temperatura per preservare integri tutti i principi attivi e nutritivi. Mediamente da 4 kg di piante otteniamo 1 kg di estratto secco (4:1). Per ottenere risultati nella riduzione del peso corporeo è sempre necessario seguire una dieta ipocalorica adeguata e condurre uno stile di vita sano con un buon livello di attività fisica. Se la dieta viene seguita per periodi prolungati, superiori alle tre settimane, si consiglia di sentire il parere del medico.

Avvertenze

Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata e devono essere utilizzati nell’ambito di uno stile di vita sano. Non superare la dose giornaliera raccomandata. Il prodotto deve essere tenuto fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni di età. Contiene caffeina: non raccomandato per i bambini e durante la gravidanza.

Ingredienti

Caffè (Coffea arabica) semi verdi (non torrefatti) E.S. (titolato al 5,9% in acido clorogenico e al 3,5% in caffeina), cellulosa microcristallina°, gomma arabica°, silicio biossido°°, magnesio stearato di origine vegetale°°.
°Agente di carica. °°Antiagglomerante.

Tabella nutrizionale

Legenda

E.S. = Estratto secco.

Informazioni sugli ingredienti per gli addetti del settore

«Il Caffè (Coffea arabica) originario dell’Abissinia, si è acclimatato in Arabia, Africa tropicale e Brasile. 
Principali costituenti conosciuti del Caffè verde (variabili secondo la pianta e il terreno di coltura): 
  - Protidi (8-14%) contenenti la maggior parte degli aminoacidi e acido clorogenico 
  - Lipidi (12 – 14%) 
  - Glucidi (6%) 
  - Minerali (4-5%): magnesio, potassio, fosforo 
  - Oligo-elementi: manganese, rame, zinco, rubidio, fluoro, jodio 
  - Vitamine: PP 
  - Alcaloidi: caffeina (0,7 – 3%), trigonellina
Sostanze aromatiche solo nel Caffè Tostato, raggruppate sotto il nome di caffeolo (acido caprico, oleico, linoleico, palmitico) circa 0,05%. La torrefazione produce anche un elemento tossico complesso: la caffeotossina (0,07%). 
Nel caffè preparato come bevanda, non si trovano lipidi e rimangono solo tracce dei protidi e glucidi. La vitamina PP, gli oligo-elementi e la caffeina ne sono i principali componenti
Proprietà: 
  - Tonico nervino e cardiaco 
  - Accresce la frequenza e l’ampiezza dei movimenti respiratori 
  - Facilita il lavoro cerebrale e l’attività muscolare 
  - Euforizzante 
  - Diuretico 
  - Favorisce la digestione agendo sul peristaltismo gastro-intestinale
In dosi esagerate, causa confusione di idee, incoerenza muscolare, disturbi sensoriali, agitazione (ebrezza caffeica). La caffeotossina provoca a lungo andare un’azione depressiva sul sistema nervoso centrale e sui centri respiratori. Solo l’ebollizione del caffè (“caffè turco”) elimina questo tossico
Indicazioni: 
  - Fatica muscolare e intellettuale.
La caffeina, omologo della teofillina e della teobromina, fu studiata nel 1823 e sintetizzata nel 1863. Nel Caffè Verde si trova libera e parzialmente associata con acido caffeico. La torrefazione, che avviene sui 200-220° C, distrugge una notevole parte di caffeina…»[1].

«… Molto interesse hanno destato i rapporti tra Caffeina e aumento del metabolismo di base e tra caffeina e diminuzione del senso di fame, nonché dell’effetto lipolitico. Alcuni studi clinici confermano l’efficacia della caffeina  derivata da estratti di Caffè Verde nel ridurre il peso corporeo…»[2].



[1] Jean Valnet, Cura della malattie con ortaggi, frutta e cereali. Giunti-Martello Editore.
[2] Progetto Intesa, Integratori coadiuvanti il mantenimento del corretto peso corporeo.

ATTENZIONE

La documentazione contenuta in questa sezione è RISERVATA solamente a persone qualificate nei settori della medicina, dell’alimentazione o della farmacia (Art.6 – D.Lgs 111/92, recepimento Direttiva CEE 89/389) e non ha in alcun modo funzione pubblicitaria. Le informazioni in essa veicolate sono fornite a puro scopo illustrativo ed informativo generale, destinato esclusivamente al professionista per suo stretto uso personale e non dovrà, in alcun modo servire per usi pubblicitari, né dovrà mai essere destinata al pubblico.

È assolutamente vietata la riproduzione, anche parziale, dei documenti contenuti in questa sezione. Se ne diffida la divulgazione al pubblico sia totale, che parziale e l’uso al di fuori della pura consultazione da parte del professionista. Ogni abuso verrà perseguito a norma di legge. L’Azienda SER-VIS s.r.l. non sarà in nessun caso responsabile per eventuali danni derivanti dall’utilizzo o dai risultati di un utilizzo diverso di tali informazioni.

Avvertenze: si ricorda che in generale gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata, né tantomeno vanno ad essi attribuite funzioni preventive o curative. La loro azione, infatti, si limita all’integrazione nutrizionale e/o al coadiuvare il mantenimento delle normali e sane funzioni fisiologiche. Pertanto, in presenza di sintomatologie patologiche o presunte tali, si invita sempre a consultare il parere del medico, il quale potrà valutare il possibile utilizzo concomitante di un integratore, a fronte delle sue funzioni nutritive o coadiuvanti specifiche.