Product was successfully added to your shopping cart.
  • CLORURO 200 ml liquido analcoolico CLORURO 200 ml liquido analcoolico
prodotto senza lattosio
prodotto senza glutine
prodotto vegano

CLORURO 200 ml liquido analcoolico

ARRICCHITO CON BETAINA HCI

Breve descrizione

Il cloruro favorisce la funzione digestiva mediante la normale produzione di acido cloridrico nello stomaco. Inoltre, la betaina contribuisce al normale metabolismo dell’omocisteina** mentre il potassio contribuisce alla normale funzione muscolare, promuove il funzionamento del sistema nervoso e aiuta a mantenere la normale pressione sanguigna.
**Effetto benefico ottenibile con l’assunzione di 1500 mg di betaina al giorno.
16,90 €

Disponibilità: Disponibile

Farmadati: 974774642
40 dosi da 5 ml
Formato disponibile: 200 ml
CERCA SU AMAZON
CERCA SU SHOPPING

*Dr. Giorgini non effettua vendita diretta ai Consumatori ma inoltra a siti con prodotti gestiti da Clienti

  TROVA PUNTO VENDITA

Le recensioni sono opinioni personali dei clienti e i risultati possono variare da persona a persona in base a diversi fattori.

  1. Recensisci per primo questo prodotto

Scrivi la tua recensione

Consigli d'uso

Si consiglia l’assunzione di 5 ml diluiti in un bicchiere grande d’acqua (circa 250 ml), da una a tre volte al giorno durante o dopo i pasti (da 5 a 15 ml al giorno). Agitare prima dell’uso. Misurino graduato incluso nella confezione.

Formato

200 ml / Liquido analcoolico

Dosi

40 dosi da 5 ml

Informazioni per rivenditori

Codice Articolo:SERICLORUMM200ML
Codice EAN: 8056364776732
Farmadati: 974774642

Informazioni aggiuntive

Conservare il prodotto fuori dal frigorifero anche dopo l'apertura.

Avvertenze

Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata e devono essere utilizzati nell’ambito di uno stile di vita sano. Non superare la dose giornaliera raccomandata. Un’assunzione quotidiana di betaina superiore a 4 g può comportare un notevole aumento dei livelli di colesterolo nel sangue. Il prodotto deve essere tenuto fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni di età. Non contiene conservanti, coloranti ed edulcoranti di sintesi.

Ingredienti

Glicerina vegetale bidistillata, acqua pura, betaina HCl o idrocloridrato, potassio cloruro, glicina, (L-)istidina; edulcoranti di origine naturale: glicosidi steviolici (E960) estratti da foglie di stevia e taumatina (E957) estratta da frutti di katemfe.
Dolcificato con edulcoranti di origine naturale.

Legenda

NRV= Valore nutritivo di riferimento.

Informazioni sugli ingredienti per gli addetti del settore

La betaina HCl (o idrocloridrato, o cloruro, o acidolo), agisce nello stomaco come un acido cloridrico libero, in soluzione acquosa. La secrezione acida dello stomaco è fondamentale per la sterilizzazione, la digestione e l’assimilazione degli alimenti. Inoltre, previene la crescita batterica nell’intestino tenue. Normalmente nell’intestino tenue ci sono pochi batteri rispetto all’intestino crasso, perché l’acido cloridrico proveniente dalla secrezione gastrica impedisce ai batteri di proliferare, ma se questo non arriva i batteri cominciano a risalire dall’intestino crasso verso il tenue. L’eccessiva crescita batterica nel tenue è la causa principale di:

  • malassorbimento dei nutrienti
  • alterata permeabilità intestinale
  • infezioni da parassiti
  • mancata attivazione degli enzimi digestivi pancreatici
  • rallentamento del rinnovamento della mucosa intestinale
  • distruzione dei flavonoidi degli alimenti
  • idrogenazione degli acidi grassi essenziali (insaturi)
  • consumo di vitamina B12 e produzione dei suoi antagonisti
  • produzione di nitrosamine (cancerogene)
  • disbiosi e intolleranza al lattosio!

L’eccessiva crescita batterica nell’intestino tenue si riconosce da:

  • Meteorismo: rigonfiamento addominale post-prandiale provocato da una eccessiva
  • produzione e accumulo di gas nel tratto digestivo, usualmente nell’intestino tenue o nell’adiacente stomaco.
  • Flatulenza entro un’ora dopo i pasti: cioè formazione di gas in eccesso nel tubo digerente
  • e loro emissione per via orale o anale.
  • Diarrea entro un’ora dopo i pasti: cioè emissione di feci con frequenza superiore alla
  • norma e con diminuzione della loro consistenza.
  • Tracce di cibo nelle feci
  • Intolleranze verso i carboidrati, gli amidi, le fibre e i fermenti lattici
  • Problemi cutanei
  • Anemia
  • Perdita di peso

L’intestino pigro (diminuita peristalsi intestinale) peggiora la situazione.

La produzione di acido cloridrico si riduce con l’età (ne soffre più del 50% delle persone oltre i 60 anni). L’ipo-cloridria (ipo-acidità) può essere causata anche da farmaci.
La prima linea difensiva del corpo contro i milioni di patogeni è il sistema gastro-intestinale. Qui vengono prodotti gli acidi e gli enzimi che, non solo digeriscono gli alimenti, ma proteggono il corpo da fermentazioni, putrefazioni e accumulo di sostanze tossiche.
Il fumo abbassa i livelli di enzimi e di acidi gastrici. Quando la digestione non avviene bene, le cellule del corpo restano affamate di quelle sostanze nutritive di cui hanno bisogno per vivere sane. Le tossine si accumulano causando ossidazione e degenerazione cellulare. La resistenza si riduce, la pelle diventa macchiata, il corpo diventa flaccido e pesante, le emozioni esagerate e instabili.
«I dottori Cheraskin e Ringsdorf hanno registrato gli esami di più di 3000 vittime di disordini gastro-intestinali. Essi hanno scoperto che i problemi di un terzo del gruppo derivavano semplicemente da un insufficiente quantità di acidi gastrici. Gli acidi dello stomaco sono importanti perché sono il primo stadio della digestione»[1].

Quando il cibo raggiunge lo stomaco, attiva la secrezione di acido cloridrico. L’ambiente diventa acido e questo stimola l’azione dell’enzima pepsina. La pepsina digerisce circa il 15% del cibo prima che scenda nell’intestino tenue. In coloro che hanno una bassa produzione di acido cloridrico (a causa del fumo, dell’alcool o dell’invecchiamento) la percentuale del cibo digerito sarà inferiore e comincerà a fermentare e i carboidrati diventeranno alcool. Ubriachi di carboidrati si comporteranno come gli alcolisti che necessitano di bere, mangiando quantità sempre crescenti di carboidrati. Il corpo permetterà la crescita di quei batteri fermentativi che prima abbatteva con l’acidità. «Nove casi su dieci di problemi allo stomaco che vengono attribuiti all’indigestione acida (troppi acidi nello stomaco), sono in realtà il risultato della fermentazione causata dalla scarsità di acidi»[2].

Di solito si tende ad assumere anti-acidi, che abbassano ulteriormente l’acido cloridrico nello stomaco. Il cibo indigerito e in fermentazione scende nell’intestino tenue. Qui il corpo secerne la bile e gli enzimi digestivi pancreatici (uno per ogni legame tra gli aminoacidi delle proteine). Il pancreas deve lavorare anche per lo stomaco e non riesce a far fronte a tutto il cibo indigerito. Molto del cibo si deposita nell’intestino e va incontro a putrefazione, producendo sostanze pericolose. Con il passare del tempo si arriva alla diarrea, anche cronica. Feci e gas che puzzano di putrido, odore forte e sgradevole. Tutto questo deriva dalla scarsa produzione di acido cloridrico. «Newbold ha scoperto che tutti i malati di cancro hanno l’acido dello stomaco scarso o nullo. La prima cosa da fare è aumentare l’acido cloridrico per permettere alla digestione di avvenire»[3].

 

[1] Robert Erdmann, Amino revolution, Ed. Simon & Schuster
[2] Ibidem.
[3] Ibidem
.

ATTENZIONE

La documentazione contenuta in questa sezione è RISERVATA solamente a persone qualificate nei settori della medicina, dell’alimentazione o della farmacia (Art.6 – D.Lgs 111/92, recepimento Direttiva CEE 89/389) e non ha in alcun modo funzione pubblicitaria. Le informazioni in essa veicolate sono fornite a puro scopo illustrativo ed informativo generale, destinato esclusivamente al professionista per suo stretto uso personale e non dovrà, in alcun modo servire per usi pubblicitari, né dovrà mai essere destinata al pubblico.

È assolutamente vietata la riproduzione, anche parziale, dei documenti contenuti in questa sezione. Se ne diffida la divulgazione al pubblico sia totale, che parziale e l’uso al di fuori della pura consultazione da parte del professionista. Ogni abuso verrà perseguito a norma di legge. L’Azienda SER-VIS s.r.l. non sarà in nessun caso responsabile per eventuali danni derivanti dall’utilizzo o dai risultati di un utilizzo diverso di tali informazioni.

Avvertenze: si ricorda che in generale gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata, né tantomeno vanno ad essi attribuite funzioni preventive o curative. La loro azione, infatti, si limita all’integrazione nutrizionale e/o al coadiuvare il mantenimento delle normali e sane funzioni fisiologiche. Pertanto, in presenza di sintomatologie patologiche o presunte tali, si invita sempre a consultare il parere del medico, il quale potrà valutare il possibile utilizzo concomitante di un integratore, a fronte delle sue funzioni nutritive o coadiuvanti specifiche.