Ultimanente sentiamo spesso parlare di collagene come di una sostanza utile per mantenere la pelle giovane e combattere le rughe. In commercio è possibile trovare creme o integratori a base di collagene, che sfruttano questo ingrediente in sinergia con altre sostanze come l’acido ialuronico, resveratrolo e alcune vitamine. Ma cosa è esattamente il collagene? E che rapporto c’è tra collagene e invecchiamento cutaneo? Scopriamolo assieme.

Che cos’è il collagene?

Il collagene è una proteina e, tra tutte le proteine, è quella maggiormente presente nel corpo umano.

Questa sostanza riveste dunque un ruolo fondamentale per pelle, cartilagini, ossa, tendini, membrane e vasi sanguigni.

Ora che abbiamo compreso che cosa è, cerchiamo di capire le proprietà del collagene e in che modo è connesso al processo di invecchiamento.

Collagene e invecchiamento della pelle

L’invecchiamento della pelle è essenzialmente generato da diversi fattori, esterni ed interni.

In altri termini possiamo definirlo come un deterioramento progressivo della capacità del corpo di rispondere ai cambiamenti che lo circondano.

I due principali fattori interni che determinano l’invecchiamento sono:

  • l’età;
  • fattori ereditari/genetici.

Con il passare del tempo si assiste a un deterioramento della struttura delle proteine fibrose (collegene ed elastina) che compongono il derma.

Inoltre, le cellule che si occupano della produzione di queste proteine riducono di anno in anno la loro efficienza, generando cellule di collagene di dimensioni inferiori.

La prima conseguenza di questo processo è un derma via via più sottile e un progressivo cedimento dell’impalcatura di sostegno su cui poggia la nostra pelle. Le conseguenze più evidenti di questa “rivoluzione” sono la comparsa di cedimenti e delle prime rughe sul viso.

Esistono poi fattori esterni che possono “accelerare” questo processo degenerativo, favorendo la formazione di radicali liberi:

  • fumo;
  • radiazioni solari;
  • smog;
  • abuso di alcolici;
  • alimentazione non bilanciata.

Proprietà del collagene: non solo per la bellezza

Il collagene a livello cuteneo è fondamentale per mantenere tonicità e compattezza della pelle, riducendo la comparsa di rughe. La sua presenza a livello del derma serve a comporre quella struttura di sostegno che conferisce alla cute resistenza ed elasticità.

Possiamo definire quindi il collagene come una sorta di impalcatura naturale della nostra pelle. Quando questa impalcatura viene meno, appaiono i primi cedimenti e i primi segni.

La degradazione del collagene, oltre alle conseguenze estetiche, ha però anche altri effetti collaterali. La riduzione dei tessuti connettivi può infatti favorire vari disturbi a livello di cartilagini e ossa. Ecco perché oggi il collagene è usato anche in integratori concepiti appositamente per sostenere il benessere articolare.

Prevenzione e protezione: 2 regole contro i segni del tempo

Il processo di invecchiamento della pelle è, come abbiamo visto, fisiologico e inevitabile.

Tuttavia è possibile adottare alcune strategie per rallentare questo fenomeno, o quanto meno per evitare di accelerarlo.

Un’alimentazione bilanciata e uno stile di vita sano (ovvero senza fumo, abuso di alcolici ecc.) sono due presupposti indispensabili per il benessere generale, utili anche per aiutare il nostro corpo a “difendersi” dall’invecchiamento precoce.

Una buona strategia anti rughe, volta anche a contrastare il rilassamento della pelle, deve essenzialmente basarsi sulla prevenzione.

È dunque bene prendersi cura quotidianamente della pelle con cosmetici specifici, in particolar modo nelle aree più esposte come viso e mani.

Oli, gel o creme formulati con sostanze emollienti e vitamine possono favorire l’idratazione della pelle e aiutarci a mantenere la sua compattezza.

Integratori di collagene, quali scegliere

Un aiuto ulteriore può arrivare dall’assunzione di integratori specifici a base di collagene. I prodotti più completi hanno formule arricchite con vitamime e nutritivi utili per contrastare l’azione dei radicali liberi e favorire il benessere della pelle.

Tra le sostanze più utilizzate in questo tipo di integratori ricordiamo:

  • la vitamina C, che contribuisce alla formazione del collagene e risulta utile per il normale funzionamento di pelle, cartilagini e ossa;
  • le vitamine B2, B3, B6, B12 e biotina, che possono contribuire al mantenimento di una pelle normale;
  • minerali come lo zinco, il manganese, il rame che, in sinergia con la vitamina B2, proteggono le cellule dallo stress ossidativo.

Per assumere tutti i nutritivi di cui la pelle ha bisogno, si consiglia di assumere con costanza gli integratori per almeno 20 giorni. Inoltre, è possibile ripetere il ciclo di assunzione più volte l’anno, ai cambi di stagione o ogni qualvolta se ne avverte l’esigenza.

Se ti è piaciuto questo articolo, ti potrebbe interessare anche…

  • Articoli recenti
F. Stefanini Administrator
Redattrice, Blogger, SEO expert | Dr. Giorgini
follow me

Laureata in Lettere moderne all’Università degli Studi di Bologna (2000), con successiva specializzazione in Relazione e comunicazione coi media (2001).

Ha maturato una decennale esperienza nel settore editoriale, occupandosi di correzione bozze, editing, revisione e gestione di progetti di scolastica tecnica scientifica.

Si è occupata della stesura di articoli divulgativi sulle tematiche del benessere e della prevenzione per la rivista “Professione salute” dell’editore Blumill srl.

Ha collaborato come consulente esterno con Aism (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), occupandosi dello sviluppo contenuti per le tematiche di rendicontazione per la versione online del bilancio sociale dell’Associazione (2014).

Attualmente si occupa della gestione dei profili social per l’azienda Giorgini Dr. Martino, della scrittura di articoli Seo oriented e della produzione dei contenuti per altri materiali di comunicazione online e offline (newsletter, landing page, bugiardini ecc.).