Il cocomero (Citrullus lanatus), chiamato anche anguria nel nord Italia e melone d’acqua nel meridione, è una pianta della  famiglia delle Cucurbitacee, originaria della valle del Nilo. Questo frutto giunse infatti in Europa in seguito alle Crociate. In questo articolo dedicato ad anguria valori nutrizionali e benefici, spiegheremo perché questo frutto estivo può essere considerato buono in tutti i sensi!

La pianta dell’anguria

Ormai diffusa in tutto il mondo, questa pianta è costituita da uno stelo che si ramifica in altri steli striscianti sul terreno. Queste ramificazioni sono lunghe fino ad alcuni metri, con viticci e radici sviluppate sia in superficie sia sotto terra.

Il frutto, dalla polpa molto acquosa, dolce e rinfrescante, è un peponide. In esso si distingue facilmente l’esterno (buccia liscia e coriacea) e l’interno rosso vivo o rosato. Proprio nella polpa interna sono immersi numerosi semi appiattiti, che in certi Paesi sono salati e consumati come “snack”!

L’anguria… e l’eros

«Studi recenti dell’università del Texas hanno messo in relazione il consumo di cocomero con il risveglio dell’eros maschile. Responsabile di questo effetto sarebbe la citrullina, un aminoacido così chiamato perché isolato per la prima volta dal cocomero, che come detto appartiene al genere botanico Citrullus» (P. F. Lisi, 101 buoni alimenti che si prendono cura di noi, Roma 2011).

Anguria valori nutrizionali e calorie

Sferico oppure ovale, dalla buccia verde chiaro, verde striato o quasi nera, il cocomero è il frutto dell’estate per eccellenza.

Il suo peso può variare dai 3 ai 20 kg, mentre la sua polpa succosa e croccante produce in chi la consuma un effetto diuretico, depurativo e reidratante.

Data l’elevata percentuale di acqua, vitamina A e C, può sostituire occasionalmente il pasto. Inoltre avendo un basso contenuto di zuccheri, è tra i frutti polposi quello meno calorico, dal momento che 100 grammi di anguria forniscono circa 15 kilocalorie.

Al suo ricco contenuto di acqua si uniscono, come visto, zuccheri, ma anche sali minerali in particolare potassio, infine è ricco di licopene (antiossidante per eccellenza) e di altri carotenoidi come la luteina.

Diuretica e non solo!

Pur non avendo un grande valore nutrizionale, il cocomero viene considerato, grazie al suo succo, un frutto molto diuretico.

Occorre, tuttavia, evitare l’ingestione eccessiva di semi dal momento che questi possono avere una potente azione lassativa, tale da provocare veri e propri attacchi di diarrea.

In generale, il consumo di anguria andrebbe evitato da coloro che soffrono di gastrite e colon irritabile.

Non solo, ma non andrebbe mangiata dopo i pasti, poiché l’acqua che contiene limita l’azione dei succhi gastrici, rendendo più difficile e più lunga la digestione, favorendo gonfiori addominali.

Uso cosmetico dell’anguria

Un interessante aspetto riguarda l’uso cosmetico del cocomero.

Al pari del cetriolo, infatti, essa viene impiegata per la preparazione di maschere rinfrescanti e idratanti.

Un’ultima considerazione è quella che concerne un antifermentante che viene talvolta iniettato nel frutto per rallentarne il rapido processo di ammezzimento (imbrunimento della polpa).

Anche per questo motivo, occorre orientarsi, quando possibile, su prodotti localiraccolti al momento giusto e, come nel caso del cocomero, consumati entro poco tempo dalla raccolta!

mima digiuno

  • Articoli recenti
F. Stefanini Administrator
Redattrice, Blogger, SEO expert | Dr. Giorgini
follow me

Laureata in Lettere moderne all’Università degli Studi di Bologna (2000), con successiva specializzazione in Relazione e comunicazione coi media (2001).

Ha maturato una decennale esperienza nel settore editoriale, occupandosi di correzione bozze, editing, revisione e gestione di progetti di scolastica tecnica scientifica.

Si è occupata della stesura di articoli divulgativi sulle tematiche del benessere e della prevenzione per la rivista “Professione salute” dell’editore Blumill srl.

Ha collaborato come consulente esterno con Aism (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), occupandosi dello sviluppo contenuti per le tematiche di rendicontazione per la versione online del bilancio sociale dell’Associazione (2014).

Attualmente si occupa della gestione dei profili social per l’azienda Giorgini Dr. Martino, della scrittura di articoli Seo oriented e della produzione dei contenuti per altri materiali di comunicazione online e offline (newsletter, landing page, bugiardini ecc.).