L’olio ricavato dai semi di Argania spinosa è un elisir per pelle e capelli

Dalla spremitura a freddo dei semi dell’albero di Argania spinosa si ottiene un olio pregiato e dalle notevoli proprietà cosmetiche: l’olio di argan.

L’olio di argan puro può essere infatti utilizzato in modi diversi e applicato direttamente sulla pelle del viso e sui capelli:

  • a gocce sulla pelle del viso è un ottimo cosmetico antiossidante e aiuta a contrastare inestetismi cutanei, come pelle secca, rughe o piccole cicatrici;
  • spalmato sulle lunghezze dei capelli prima dell’asciugatura, le riveste di un film “protettivo” contro il calore del phon e può contrastare l’effetto crespo. Per migliorare l’aspetto di capelli secchi e sciupati, può essere anche utilizzato come impacco, da lasciare agire almeno 20 minuti e poi risciacquare;
  • per un bagno idratante, se ne possono versare alcune gocce nell’acqua della vasca;
  • è possibile preparare anche un ottimo scrub per il corpo, miscelando un po’ di olio di argan e sale marino grosso (o sale fine per un effetto più delicato). Passatelo sulla pelle inumidita e massaggiate delicatamente per eliminare le cellule morte, quindi sciacquate per avere una pelle rigenerata e idratata;
  •  può essere spalmato su pancia, seno e fianchi per idratare a fondo la pelle e prevenire l’antiestetica comparsa di smagliature.

La lavorazione dell’argan: il segreto per preservarne le virtù

La pianta dell’argan, che può raggiungere anche i 200 anni di età, cresce quasi esclusivamente nelle zone aride del sud ovest del Marocco, nel triangolo formato dalle città di Taroudant, Essaouira e Tiznit.

Produce delle bacche abbastanza simili a delle olive verdi, ma di dimensioni maggiori, contenti un nocciolo particolarmente coriaceo: al suo interno si possono trovare le mandorle da cui, mediante un procedimento laborioso, si estrae l’olio di argan.

Fino a qualche anno fa questo tipo di lavorazione era effettuato totalmente a mano, mentre oggi, a seguito anche della richiesta commerciale, sono state introdotte presse meccaniche per agevolare l’operazione di “spremitura” delle mandorle (mentre le lavorazioni precedenti, dalla raccolta allo scorticamento e apertura delle noci, sono ancora eseguite manualmente).

Questo tipo di lavorazione e la successiva spremitura a freddo consentono di mantenere intatte le virtù dell’olio.

L’olio di argan infatti, oltre a essere particolarmente ricco di acidi grassi (in particolare, omega3 e omega6) e sostanze antiossidanti, come la vitamina E, contiene un’elevata quantità di squalene, una sostanza altamente idratante che aiuta a contrastare la desquamazione cutanea.

Proprio grazie alla sua ricca composizione, quest’olio può svolgere il ruolo di barriera per viso, corpo e capelli contro le aggressioni esterne (smog, vento e sole, inquinamento ecc.).

Viene inoltre assorbito con facilità e può essere profumato con l’aggiunta di oli essenziali diversi, scelti in base alle preferenze del Consumatore.

DOWNLOAD SPAGYRICA

F. Stefanini Administrator