Presentazione del Festival della Scienza Medica di Bologna

Nella cornice di Palazzo Pepoli, alla presenza dei rappresentati delle istituzioni e dell’Università di Bologna, martedì 14 marzo si è svolta la conferenza stampa di presentazione del Festival della Scienza Medica, che si terrà a Bologna dal 20 al 23 aprile 2017 e di cui l’Azienda Dr. Giorgini è sponsor.

Salva

Salva

Salva

Perché Dr. Giorgini sponsorizza il Festival della Scienza Medica

Fin dalla nascita, ormai 40 anni fa, la missione dell’Azienda Dr. Giorgini è stata quella di sostenere il benessere delle persone, mediante la fitoterapia e lo studio delle benefiche proprietà delle piante.

La tradizione medica del remoto passato si basava infatti principalmente sull’utilizzo delle erbe a fini curativi. Da allora la scienza e il sapere medico hanno fatto passi da gigante, in termini di cura e prevenzione. L’Azienda Dr. Giorgini reputa oggigiorno fondamentale che diverse aree del sapere, non solo strettamente medico, dialoghino tra loro; questo al fine di migliorare sempre più le soluzioni disponibili per la salute delle persone, e renderle così più fruibili ed efficaci.

Festival della Scienza medica conferenza stampa

Conferenza stampa di presentazione del Festival della Scienza Medica, edizione 2017

Il Festival della Scienza Medica è da questo punto di vista uno straordinario esempio di comunicazione e di collaborazione tra le differenti aree del sapere; ogni anno questa iniziativa offre infatti interessanti approfondimenti sulla “medicina del futuro”, con uno sguardo rivolto però anche alle radici del passato, e all’importante concetto del “da dove veniamo” che ci ha condotti alle scoperte odierne.

Riteniamo che il Festival della Scienza Medica abbia tra i suoi obiettivi fondanti quello di avvicinare sempre più il sapere medico scientifico alle persone “comuni”, mediante una meritoria opera di divulgazione, che da sempre l’Azienda Dr. Giorgini reputa fondamentale.

Ecco perché abbiamo scelto di affiancare e sostenere questa iniziativa, augurandoci che diventi sempre più un punto di riferimento utile alle persone per sviluppare consapevolezza nei confronti dei temi relativi alla salute, alla cura e alla prevenzione.

Salva

Salva

Salva

Gli eventi del Festival della Scienza Medica

Forte del successo delle due edizioni precedenti (che hanno fatto registrare fino a 50.000 visitatori), il programma 2017 del Festival ha al centro il tema dell’innovazione e della tradizione in campo medico scientifico. La tensione tra queste due “spinte”, che da sempre coesistono, ha infatti portato a incredibili scoperte e passi avanti inimmaginabili fino a soli 50 anni fa.

Uno degli obiettivi dei numerosi eventi che anche quest’anno popolano la scaletta del Festival è proprio quello di capire come è possibile governare il progresso in campo scientifico per renderlo sempre più al servizio delle persone.

Ma questa è solo una delle tante “tracce” che verranno sviscerate in questa edizione. Come sempre, motore dell’iniziativa è avvicinare la medicina, la ricerca scientifica e le scienza medica in generale al cittadino comune, senza lasciare confinati questi temi alle aule universitarie e ai soli laboratori di ricerca.

Anche per questo motivo, l’Azienda Dr. Giorgini ha deciso di sponsorizzare l’iniziativa, nella convinzione che la divulgazione della scienza anche ai non “esperti” sia un aspetto fondamentale, per migliorare la consapevolezza delle persone sui temi della salute, della prevenzione e del benessere.

 

5 Premi Nobel, ricerca scientifica e temi di stretta attualità

Anche quest’anno, tra i “fiori all’occhiello” del Festival, spiccano gli interventi di ben 5 Premi Nobel. A dare il via agli eventi in programma, nel Salone del Podestà di Palazzo Re Enzo, spetterà il 20 aprile al Nobel Jules Hoffmann, con una lezione magistrale dal titolo “La risposta immune: dagli insetti agli esseri umani”.

Festival della Scienza Medica

Inaugurazione dell’edizione 2016 del Festival della Scienza Medica (dal sito Bologna Medicina: Foto Paolo Righi/Meridiana Immagini)

Nei giorni successivi, seguiranno gli interventi di altri quatto Premi Nobel: venerdì 21 sarà la volta di Edvard Moser, con una conferenza intitolata “I neuroni a griglia e la mappa corticale dello spazio”, mentre sabato 22 sarà possibile seguire Louis Ignarro che parlerà dell’ossido nitrico; domenica 23, invece, Thomas Lindahl si occuperà del tema dell’instabilità del DNA.

Per finire, Amartya Sen Premio Nobel dell’Economia, fuori programma il 22 maggio terrà la lectio magistralis dal titolo “Salute e sanità universali: un obiettivo davvero irraggiungibile?”

Oltre a questi preziosi contributi, al centro degli altri numerosi incontri si possono trovare tematiche di stretta attualità in campo scientifico, come, per esempio, “I vaccini e l’antibiotico resistenza” (sabato 22 aprile nella Sala della Cultura) oppure la delicata tematica dell’informazione scientifica e delle “Bufale sul Web” (venerdì 21 aprile presso la Sala di Re Enzo).

Il programma completo con tutti gli eventi è disponibile sul sito del Festival della Scienza Medica. Tutti gli eventi sono gratuiti e a ingresso libero, fino a esaurimento dei posti (salvo indicazioni diverse presenti nel programma).

Grazie a questi numerosi contributi verrà fornito un panorama il più possibile completo degli avanzamenti compiuti dalla scienza negli ultimi anni e dei possibili scenari futuri.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

La Germania, il Paese ospite dell’edizione 2017

Dopo la Cina, nel 2017 spetta alla Germania calarsi nel ruolo del Paese ospite del Festival della Scienza Medica. La nutrita presenza di scienziati tedeschi offrirà dunque l’occasione di un confronto diretto Italia-Germania, dal punto di vista dell’organizzazione e della sostenibilità delle biotecnologie. Verrà quindi approfondito, tra gli altri, il tema cruciale della sostenibilità delle cure universali in entrambi i Paesi.

Salva

Tornano gli Open Days: il contatto con la città
e la divulgazione ai cittadini

Proprio per confermare l’importanza attribuita all’aspetto della divulgazione e del contatto tra la “piazza” e il sapere scientifico, anche in questa edizione del Festival della Scienza Medica saranno organizzati i cosiddetti  “Open days”.  Nelle principali strutture ospedaliere della città di Bologna, sarà quindi possibile seguire percorsi guidati per conoscere le nuove tecniche diagnostiche, terapiche e riabilitative. Saranno quindi previste le “visite in corsia” presso la Dermatologia, il Pronto soccorso e la Neurologia.

Sempre nell’ottica di non lasciare il sapere scientifico confinato alle sole aule universitarie, ma di renderlo fruibile a più persone possibili, sono previsti anche speciali laboratori dedicati alle scuole: studenti delle scuole medie e superiori potranno assistere a Lezioni di anatomia, nel “Teatro anatomico”, o a rappresentazioni teatrali dedicate a un vero e proprio caso di bioetica (“La parola ai giurati”, giovedì 20 aprile presso il Teatro dell’Accademia di Belle Arti).

Edizione 2016 del Festival della Scienza Medica. Sala degli Atti. Visita in corsia. (dal sito Bologna Medicina: Foto Paolo Righi/Meridiana Immagini)

Al centro del Festival sta la consapevolezza che sia sempre più necessaria una comunicazione tra diverse aree del sapere, in particolare tra medicina, economia e diritto, per dare risposte concrete ed efficaci a temi sempre più incalzanti.

Ecco perché l’Azienda Dr. Giorgini, consapevole del ruolo fondamentale giocato in campo scientifico dai due “motori” di innovazione e tradizione, con orgoglio ha contribuito con la sua sponsorizzazione all’organizzazione di questo evento, che nei prossimi anni sarà auspicabilmente sempre più un punto di riferimento della divulgazione scientifica in Italia.

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva