La primavera è per molti tempo di allergie. Ma da cosa sono provocate le riniti allergiche? E davvero alcuni aminoacidi, come l’istidina, possono aiutarci contro i fastidi causati dai pollini? Scopriamo di più su istidina proprietà e benefici. E vediamo come e quando assumerla per affrontare le allergie primaverili.

Rinite allergica cause

Tra le malattie croniche le allergie sono ai primi posti come incidenza.

Secondo dati forniti dall’OMS, e ripresi dal portale dell’epidemiologia per la sanita pubblica, questi disturbi colpiscono tra il 10 e il 40% della popolazione. L’incidenza varia ovviamente in base ai periodi dell’anno e alle regioni.

Ma quali sono le cause della rinite allergica? Quando una sostanza, detta allergene, viene individuata dal sistema immunitario come un “pericolo”, provoca l’intervento di speciali anticorpi.

L’elemento che scatena l’allergia può essere un polline, un prodotto chimico o un pelo animale.

Quando entra in contatto con un allergene, l’organismo reagisce rilasciando istamina. Questa sostanza è una sorta di “messaggero” presente nei tessuti del corpo, in particolare polmoni, cute e stomaco.

L’istamina è responsabile dei sintomi delle allergie, poiché provoca infiammazioni nelle parti del corpo interessate. Di conseguenza si sviluppano orticaria, tosse, asma, congiuntivite, febbre da fieno.

Antistaminici per allergie

Per alleviare i sintomi delle riniti allergiche spesso si fa ricorso agli antistaminici, che frenano il rilascio di istamina. Queste sostanze possono però avere alcuni effetti collaterali:

  • sonnolenza
  • secchezza delle fauci
  • capogiri ecc.

Gli antistaminici si possono oggi distinguere tra quelli di “prima generazione” e “seconda generazione”, questi ultimi con minori controindicazioni.

Occorre poi precisare che questi farmaci sono sintomatici, ovvero intervengono sui sintomi e non sulla causa scatenante delle allergie.

Esistono invece erbe che, pur non essendo riconosciute come veri e propri antistaminici naturali, possono agire sul sistema immunitario modulandone la reazione.

Tra le più efficaci e sfruttate ricordiamo acerola e rosa canina, per la loro ricchezza di vitamina C.  A queste si può affiancare il ribes nero, che si è dimostrato un utile sostegno al benessere di naso e gola.

Istidina proprietà: il “freno” dell’istamina

Come accennato, quando insorge una reazione allergica il sistema immunitario non sta funzionando bene.

Per affrontare le allergie è quindi necessario riequilibrare l’organismo ripristinando l’equilibrio iniziale. Per preparare il corpo all’arrivo delle riniti primaverili, occorre quindi sostenere il sistema immunitario ed evitare un eccessivo rilascio di istamina.

Uno studio americano ha messo in evidenza i benefici apportati da un’integrazione di aminoacidi, in special modo in presenza di allergie.

«C’è un numero così incredibile di allergeni che in molte persone le reazioni allergiche hanno luogo in continuazione. Serve un approccio radicalmente nuovo ─ uno che rafforzi il metabolismo del corpo e che nel fare questo mitighi la sua ipersensibilità, che è causa di allergie. Negli ultimi anni gli aminoacidi sono stati usati in questo modo con successi sorprendenti. Essi attaccano le cause delle allergie alle loro radici.» (E. Erdmann e M. Jones, The amino revolution, Simon & Schuster, New York 1989, pp. 155-6).

Istidina: meccanismo d’azione

Per concludere questo articolo su istidina proprietà e benefici, vediamo il meccanismo d’azione di questa sostanza.

L’istidinaè un aminoacido spesso usato negli integratori concepiti per far fronte ai fastidi primaverili. Nella formula di alcuni prodotti è inoltre abbinata in sinergia con piante e nutritivi utili per sostenere il funzionamento del sistema immunitario (rosa canina, acerola, rame, acido folico, selenio).

L’istidina è nota per la sua «attività immounomodulante e antiossidante» (PDR Integratori nutrizionali, Milano, 2003).

Proprio grazie all’azione immunomodulante, questo aminoacido può aiutare a modificare la risposta immunitaria in specifiche circostanze, controllando così l’eccessiva produzione di istamina (responsabile della reazione allergica).

Istidina come e quando assumerla?

Per allenare le nostre difese immunitarie a reagire correttamente agli agenti esterni, può quindi essere utile l’assunzione di istidina.

Per farlo, è possibile ricorrere a prodotti specifici contenenti questo aminoacido, abbinato a piante per il benessere di naso e gola ed altre sostanze utili per la risposta immunitaria.

Consigliamo di usare questi prodotti con una certa costanza, iniziando l’assunzione almeno un mese prima del periodo “incriminato”.

In questo modo sarà possibile vivere con maggiore serenità la primavera all’aria aperta!

allergyvis

  • Articoli recenti
F. Stefanini Administrator
Redattrice, Blogger, SEO expert | Dr. Giorgini
follow me

Laureata in Lettere moderne all’Università degli Studi di Bologna (2000), con successiva specializzazione in Relazione e comunicazione coi media (2001).

Ha maturato una decennale esperienza nel settore editoriale, occupandosi di correzione bozze, editing, revisione e gestione di progetti di scolastica tecnica scientifica.

Si è occupata della stesura di articoli divulgativi sulle tematiche del benessere e della prevenzione per la rivista “Professione salute” dell’editore Blumill srl.

Ha collaborato come consulente esterno con Aism (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), occupandosi dello sviluppo contenuti per le tematiche di rendicontazione per la versione online del bilancio sociale dell’Associazione (2014).

Attualmente si occupa della gestione dei profili social per l’azienda Giorgini Dr. Martino, della scrittura di articoli Seo oriented e della produzione dei contenuti per altri materiali di comunicazione online e offline (newsletter, landing page, bugiardini ecc.).