Come confermato da uno studio scientifico condotto all’interno del progetto europeo ESEmed, i disturbi mentali in Italia sono in continua crescita. Tra i più comuni sono inclusi i disturbi d’ansia generalizzata, che hanno un’incidenza di circa il 2% del campione intervistato. Ma davvero è possibile affrontare naturalmente gli stati d’ansia? E un integratore di SAMe può offrire benefici da questo punto di vista?

In questo articolo cercheremo di spiegare che cos’è il SAMe, come agisce, e quando può essere utile assumerlo.

Le cause dell’ansia e i possibili sintomi

Come accennato, negli ultimi anni i disturbi di ansia sono in costante aumento. Questo perché le persone non sono in grado di gestire lo stress cronico, prolungato e continuo della vita moderna.

Come lo stress, anche lo stato d’ansia, se in giuste quantità, può rivelarsi utile: aiuta infatti a far emergere le risorse più nascoste per affrontare al meglio le difficoltà che ci troviamo di fronte. Il problema si presenta quando l’ansia è costante e sproporzionata rispetto alle problematiche e alle potenziali “minacce” e, quindi, patologica.

integratore di same anti ansia

I sintomi dell’ansia sono davvero molteplici, al punto che questa problematica può essere simile, fatte le debite proporzioni, a diverse malattie! Tra i più comuni ricordiamo:

  • palpitazioni;
  • sudorazione eccessiva;
  • insonnia;
  • mal di testa;
  • aumento della pressione arteriosa;
  • spasmi intestinali o difficoltà digestive.

Quel che è certo, insomma, è che la vita di un ansioso patologico è abbastanza limitata. Una delle sostanze consigliate dagli specialisti come supporto in questi casi è il SAMe. Ma di che cosa si tratta? E davvero può aiutare? Scopriamolo nei paragrafi seguenti.

Salva

Salva

Che cos’è il SAMe e a cosa serve?

Il SAMe (S-adenosilmetionina) è un composto naturale prodotto nel corpo dalla combinazione dell’aminoacido essenziale metionina con l’adenosintrifosfato.

Questo composto è necessario «alla produzione di importanti sostanze presenti nel cervello, quali i neurotrasmettitori. […] Favorisce il legame dei neurotrasmettitori ai siti recettori, il che aumenta l’attività della serotonina e della dopamina e incrementa la fluidità della membrana delle cellule cerebrali» (M. T. Murray, Guida medica agli integratori alimentari, Milano 2005).

integratore di SAMe per ansia e depressione

Dal testo citato, si deduce che il SAMe è una sostanza che il corpo sfrutta per sintetizzare (produrre) i neurotrasmettitori  e “potenziare” l’attività di serotonina e dopamina. Per capire l’importanza di queste due sostanze per il sistema nervoso, accenneremo brevemente ad alcune delle loro funzioni.

La serotonina, detta anche “ormone della felicità“, ha la funzione di regolare il tono dell’umore e indurre il rilassamento;  la dopamina, invece, è collegata a sensazioni di appagamento e può stimolare la memoria e l’attenzione.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Perché assumere un integratore di SAMe e quale scegliere?

Da quanto detto in precedenza si capisce il ruolo importante svolto dal SAMe per il nostro sistema nervoso. Il ricorso a un integratore di SAMe può quindi dare giovamento in presenza di un eccesso di stress e stati d’ansia causati da esso.

Nella scelta di un integratore di SAMe, oltre all’elevata concentrazione di questa sostanza, è bene valutare la presenza o meno di ingredienti sinergici. Una pianta molto usata negli integratori alimentari è, per esempio, l’avena: la compresenza del suo estratto può sostenere il rilassamento e il benessere mentale e favorire una maggiore efficacia.

integratore di same contenente avena

Secondo alcuni studi, inoltre, per migliorare l’assorbimento di SAMe sarebbe bene assumere contemporaneamente anche altri nutritivi, come la metionina oppure vitamina B12 e acido folico. Ecco perché gli integratori più completi hanno anche formule arricchite con una o più di queste sostanze.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Integratore di SAMe controindicazioni

Come per qualsiasi altro integratore, anche per un integratore di SAMe vale la regola ripetuta più volte: la sua assunzione va sempre fatta all’interno di uno stile di vita sano e bilanciato. L’assunzione di SAMe, nelle dosi indicate sul prodotto, è generalmente ben tollerata e sicura.

Alcune ricerche hanno evidenziato rari casi di nausea, gas addominali, dissenteria o mal di testa. Queste controindicazioni possono però essere ridotte notevolmente iniziando ad assumere una dose minima per poi aumentarla dopo qualche giorno.

Per estrema cautela, in caso di dubbi, è sempre bene sentire il parere del medico curante. Occorre, inoltre, consultare il medico anche se si assumono in concomitanza farmaci o in presenza di specifiche patologie.

SAME

Salva