L’eritema solare è una reazione dell’epidermide all’esposizione prolungata o scorretta ai raggi solari: le conseguenze vanno dall’arrossamento eccessivo della pelle alla formazione di vesciche che causano dolore e prurito. Ma esistono per l’eritema solare rimedi naturali efficaci?

Prima di rispondere a questa domanda, vediamo come si sviluppa l’eritema. In particolare ci occuperemo dei seguenti argomenti.

Salva

Salva

Perché si sviluppa l’eritema solare?

Gli eritemi compaiono anche tra i rischi per la salute che possono essere provocati dalle ondate di calore, elencati in una pagina dedicata del sito del Ministero della Salute.

L’eritema compare dopo 12-24 ore dall’esposizione al sole e la sua intensità dipende fondamentalmente dalla potenza della radiazione solare, dalla durata dell’esposizione e dal fototipo.

Per quanto riguarda le cause scatenanti di questo fastidio, gli studi sono ormai concordi: «Attualmente si ritiene che i raggi UVB siano i principali responsabili dell’eritema attraverso la liberazione di mediatori dell’infiammazione da parte dell’epidermide» (L. Turinese, Il farmacista omeopata, Milano 2002).

In generale, l’eritema solare ha una durata di 48-72 ore, in seguito alle quali comincia a regredire spontaneamente, seguito da una leggera desquamazione cutanea.

A lungo andare, esso può provocare seri problemi alla pelle, dalle macchie cutanee al foto-invecchiamento, fino alla cheratosi attinica (lesioni della cute d’interesse dermatologico).

Chi è più a rischio di sviluppare l’eritema solare?

In genere,  le persone con una carnagione chiara corrono un rischio maggiore di scottature solari ed eritema. Questo dipende, infatti, dal fototipo della pelle, che influisce sul livello di sopportazione ai raggi ultravioletti.

Oltretutto, i bambini sono i soggetti più esposti al rischio di eritema solare, vista la sensibilità e la delicatezza della loro pelle.

Salva

Salva

Eritema solare rimedi naturali per prevenirlo

L’eritema solare è, come detto, una reazione che rientra tra i fenomeni tardivi degli effetti biologici del sole sulla cute ed è solitamente di semplice gestione e risoluzione.

Per prevenire l’eritema spesso è sufficiente adottare una certa cautela nell’esposizione, evitando di esporsi tra le 11 e le 15, e utilizzare una protezione adeguata per il proprio tipo di pelle.

Esistono però altri accorgimenti che possono aiutarci a prevenire l’eritema solare o ad affrontarlo con successo. Vediamoli assieme.

R

La giusta alimentazione

Per limitare i problemi della pelle sotto il sole, oltre ad esporsi con cautela, è possibile preparare l’epidermide adottando in anticipo un’alimentazione ricca di frutta e verdura.

La prevenzione dell’eritema può passare quindi anche dalla tavola: via libera a cibi ricchi di vitamina C, vitamina E, zinco, selenio e betacarotene (disponibili in broccoli, carote, pomodori, peperoni, albicocche, mandorle, germe di grano ecc.).

R

Integratori solari

Quando l’alimentazione da sola non è sufficiente, un aiuto in più può arrivare da integratori solari specifici, formulati con piante e nutritivi in grado di contrastare lo stress ossidativo, come rosa canina, tè verde, semi d’uva, zinco, manganese, rame, vitamine B2 ed E.

Se poi si desidera fare il pieno di betacarotene, è possibile affiancare al consumo dei giusti alimenti l’utilizzo di un prodotto naturale e concentrato a base di carota ed arricchito con sali minerali e vitamine.

 5 regole per affrontare al meglio l’eritema solare

Se, nonostante tutte le precauzioni, anche quest’anno l’eritema solare ha fatto la sua comparsa sulla vostra pelle, potete far fronte a questo fastidio seguendo alcune semplici regole.

Fermo restando che un’alimentazione ricca di antiossidanti è sempre una buona base di partenza per aiutare la pelle a rigenerarsi e “difendersi“, ecco cosa fare.

1) Basta sole se la pelle ne ha abbastanza!

Ai primi segnali di arrossamento è bene sospendere immediatamente l’esposizione al sole.

Nel caso sia inevitabile la sosta in spiaggia, è consigliabile proteggersi con una maglietta di puro cotone e applicare una protezione totale.

2) No a docce e bagni caldi

Per non irritare la pelle già provata, è bene evitare bagni o docce troppo calde.

Sono invece da preferire docce con getti di acqua fresca. In alternativa, è possibile disciogliere nella vasca (riempita sempre di acqua tiepida o fresca) due cucchiai di bicarbonato, per un effetto lenitivo.

3) Massima delicatezza

Quando si asciuga la pelle, è bene tamponare l’asciugamano delicatamente anziché frizionare, in modo da non peggiorare l’irritazione.

Sulla pelle arrossata ed irritata è inoltre meglio evitare di applicare cosmetici o profumi a base alcolica.

4) Parola d'ordine: idratazione

Per ristabilire l’equilibrio della pelle e la sua idratazione, è bene bere molta acqua naturale, ovvero almeno 1,5 litri al giorno.

Inoltre è possibile anche assumere succhi o centrifugati naturali di frutta ricca di vitamine e antiossidanti (carota, albicocche ecc.)

5) Creme lenitive naturali

Per dare un po’ di sollievo alla pelle arrossata, è possibile applicare localmente prodotti lenitivi naturali: possono andare bene gel a base di calendula o aloe.

Per aiutare la pelle a ristabilire il giusto equilibrio, è possibile optare per lozioni rinfrescanti a base di oli naturali, menta, estratti di aloe e calendula e arricchite con vitamine e acido ialuronico.

Nel caso l’eritema solare si manifesti in modo particolarmente intenso, o non accenni a regredire dopo qualche giorno di astensione dal sole, è consigliabile consultare il medico di fiducia.

dowload rimedi natirali

  • Articoli recenti
F. Stefanini Administrator
Redattrice, Blogger, SEO expert | Dr. Giorgini
follow me

Laureata in Lettere moderne all’Università degli Studi di Bologna (2000), con successiva specializzazione in Relazione e comunicazione coi media (2001).

Ha maturato una decennale esperienza nel settore editoriale, occupandosi di correzione bozze, editing, revisione e gestione di progetti di scolastica tecnica scientifica.

Si è occupata della stesura di articoli divulgativi sulle tematiche del benessere e della prevenzione per la rivista “Professione salute” dell’editore Blumill srl.

Ha collaborato come consulente esterno con Aism (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), occupandosi dello sviluppo contenuti per le tematiche di rendicontazione per la versione online del bilancio sociale dell’Associazione (2014).

Attualmente si occupa della gestione dei profili social per l’azienda Giorgini Dr. Martino, della scrittura di articoli Seo oriented e della produzione dei contenuti per altri materiali di comunicazione online e offline (newsletter, landing page, bugiardini ecc.).