Una delle ultime “mode” in tema di dimagrimento è la cosiddetta dieta del supermetabolismo, inventata dalla nutrizionista delle dive americane, Haylie Pomroy. Tra le sue clienti troviamo Jennifer Lopez e Reese Witherspoon, che si dicono molto soddisfatte dei risultati raggiunti. Ma come funziona questa dieta? E quali sono le regole da seguire?

La dieta si propone come obiettivo quello di riattivare il metabolismo attraverso una studiata rotazione degli alimenti. La durata della dieta è di un mese ed è costituita da tre fasi settimanali che si ripetono ciclicamente.

Questa equilibrata alternanza di cibi, stando alla sua creatrice, stimolerebbe tiroide, ghiandole surrenali e fegato, permettendo così di bruciare in modo corretto le calorie che introduciamo nel nostro corpo.

Il risultato sarebbe quindi quello di rieducare il metabolismo per sfruttare nel modo migliore i cibi che si assumono. In questo modo i cultori della dieta affermano che sarebbe possibile perdere in media 4-5 chili in quattro settimane.

In particolare affronteremo i seguenti temi.

Le tre fasi della dieta del supermetabolismo

In cosa consiste quindi la dieta del supermetabolismo? E quali risultati promette di ottenere?

Come anticipato, questo regime alimentare dura solo 28 giorni, nel corso dei quali si alternano a rotazione 3 diverse fasi (della durata di 2-3 giorni ciascuna). Vediamole assieme.

1) Prima fase

La prima fase dura due giorni, lunedì e martedì, ed è caratterizzata dal consumo di carboidrati. Questa fase glicemica prevede dunque tre pasti ricchi di carboidrati, preferibilmente integrali come avena e quinoa, e due spuntini a base di frutta.

Questa prima parte della dieta deve essere abbinata ad attività fisica di tipo aerobico, come corsa, step, bicicletta o camminata, ideale per bruciare gli zuccheri introdotti.

2) Seconda fase

La seconda fase si svolge nei giorni di mercoledì e giovedì, e si propone di sviluppare la massa muscolare, trasformando il grasso in muscolo. Si tratta quindi di una fase altamente proteica composta da carni magre, pesce povero di grassi e grandi quantità di verdura.

Per quanto riguarda l’allenamento, invece, si preferirà quello anaerobico e di potenziamento con l’utilizzo di pesi adeguati alle proprie capacità fisiche.

3) Terza fase

La terza fase copre i giorni di venerdì, sabato e domenica. L’obiettivo che si persegue è quello di stimolare il metabolismo energetico e la combustione di grassi.

Questa è la fase dell’equilibrio ed è quella con uno schema alimentare più variegato, che comprende tutti gli alimenti concessi dalla dieta: via libera quindi anche ai grassi sani contenuti ad esempio in pesce e frutta secca!

In quest’ultima fase il corpo deve rilassarsi: è consigliabile quindi dedicarsi a yoga o allo stretching per allungare i muscoli.

Ricordiamo infine che per tutti i 28 giorni di questa dieta, è obbligatorio evitare determinati alimenti tra cui latticini, caffeina, mais, frumento, soia, spremute, alcolici e bibite light o dietetiche.

Pregi della dieta del supermetabolismo…

Nella dieta del supermetabolismo è importante non saltare i pasti né stare a digiuno: queste due scelte, infatti, non aiuterebbero a perdere peso, come spiegato anche in un articolo della Fondazione Umberto Veronesi.

Alcune regole da seguire nel regime alimentare della dieta del supermetabolismo possono essere considerate valide per uno stile alimentare corretto, come ad esempio:

  • Mangiare 5 volte al giorno ogni 3-4 ore al massimo

  • Bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno

  • Fare attività fisica 3 volte a settimana

  • Ridurre caffè, bevande gassate e alcolici

… E i suoi difetti

È però altrettanto importante fare luce sui difetti della dieta del supermetabolismo, che non la rendono adatta ad essere seguita per periodi di tempo molto lunghi.

Vediamoli insieme.

  • Diversamente da alcune diete “iperproteiche” è previsto un consumo di carboidrati, tuttavia in alcune fasi questi alimenti sono banditi. Una giusta dose di carboidrati complessi è però utile per la “produzione di energia” e un’eccessiva privazione potrebbe causare fastidi come stanchezza cronica ed emicrania.

  • Un consumo elevato di proteine, previsto in alcune fasi della dieta, può inoltre favorire un affaticamento dei reni.

Dieta del supermetabolismo: conclusioni

Per finire, ricordiamo che non esistono “regimi alimentari” validi ed efficaci allo stesso modo per tutti, ma la dieta vincente per dimagrire è quella che si adatta meglio alle esigenze e alle caratteristiche del singolo in base a diversi fattori come l’età, lo stile di vita e la costituzione.

Se i chili da perdere sono oltre i fisiologici 2 o 3, è sempre bene evitare di seguire per lungo tempo regimi alimentari fai da te, e affidarsi a uno specialista.

Solo il medico o il dietologo di fiducia saranno in grado di stabilire le cause del sovrappeso, l’alimentazione più corretta per afftontarlo e i vari “aggiustamenti” successivi, in base ai risultati ottenuti e agli obiettivi ancora da raggiungere.

Gli integratori alleati del peso forma

Una volta stabilito il regime più corretto per il raggiungimento del “peso forma” e dopo aver inserito un po’ di attività fisica nella propria “routine settimanale”, un valido aiuto per dimagrire può arrivare anche da integratori naturali specifici, a base di piante e nutritivi come:

  • Caffè verde per un’azione tonica e di sostegno al metabolismo;
  • Vitamine B3, B5, B6 per favorire il normale metabolismo energetico;
  • Garcinia cambogia per controllare il senso di fame e favorire il metabolismo dei lipidi;
  • Quercia marina per favorire la regolarità del metabolismo e il corretto funzionamento della tiroide. Efficace a partire dalla terza settimana.
  • Glucomannano per aumentare il senso di sazietà
  • Tirosina (aminoacido) per mantenere il peso faticosamente ottenuto con la dieta

Ricordiamo infine che non esistono “regimi alimentari” validi ed efficaci allo stesso modo per tutti, ma la dieta vincente per dimagrire è quella che si adatta meglio alle esigenze e alle caratteristiche del singolo in base a diversi fattori come l’età, lo stile di vita e la costituzione.

slimming line