Scopriamo a cosa serve e perché è importante mantenerlo “in forma” 

Il termine plesso emorroidario è utilizzato per indicare un reticolo venoso che ha sede nel canale anale.

Questo groviglio di vene svolge l’importante funzione di assicurare l’ossigenazione e il nutrimento delle strutture deputate al processo di defecazione (ovvero l’eliminazione delle feci dal nostro organismo).

Le emorroidi sono una sorta di “cuscinetti” ricchi di vasi sanguigni, componenti il plesso emorroidario.

La loro presenza è dunque del tutto naturale e solo nel caso di alterazioni del  normale funzionamento è possibile parlare di “patologia”.

La funzione delle emorroidi, in una situazione di “normalità”, è essenzialmente quella di ottimizzare la capacità di ritenere volontariamente le feci e i gas presenti nel retto.

In un certo senso è dunque improprio utilizzare, come si fa abitualmente, il termine “emorroidi” per indicare stati “patologici”.

 

Le alterazioni di tipo circolatorio del plesso emorroidario, zona altamente vascolarizzata, possono causare i noti fastidi che affliggono un numero elevato di persone (il sintomo principale di uno stato “alterato” è, per esempio, la presenza di perdite di sangue al momento di defecare).

Si stima che l’incidenza di questo tipo di problematiche nei Paesi industrializzati sia all’incirca il 40-50% della popolazione sopra i 50 anni.

I fastidi di questo tipo possono essere favoriti da diversi fattori, quali per esempio:

  • familiarità;
  • stile di vita (sedentarietà, abuso di alcol e nicotina, alimentazione scorretta…);
  • stipsi o dissenteria croniche;
  • alimentazione scorretta;
  • gravidanza.

Le piante utili per favorire il benessere del plesso emorroidario

Esistono rimedi naturali che possono favorire la funzionalità del plesso emorroidario?

In fitoterapia a questo scopo sono spesso utilizzate piante specifiche, in grado di sostenere la circolazione venosa.

Quelle più utilizzate, da sole o in sinergia tra loro, sono:

  • rusco
  • amamelide
  • meliloto

In genere nella formulazione di integratori naturali queste piante sono associate ad altre, che possono invece esercitare un’azione di sostegno del microcircolo (come ippocastano, centella o vite rossa).

In presenza di fastidi riconducibili a un’alterazione del plesso emorroidario, è comunque sempre consigliabile chiedere un parere al medico di fiducia per individuare con certezza le cause e intervenire con maggiore efficacia.

DOWNLOAD SPAGYRICA

F. Stefanini Administrator