Alcuni estratti naturali possono combattere lo stress
e favorire il benessere mentale

Lo stress può essere considerato il “problema del secolo” ed è indubbiamente un effetto collaterale della vita moderna. In realtà, come vedremo più avanti, lo stress non è un elemento necessariamente negativo: talvolta può essere positivo ed aiutarci vivere la vita al meglio. Il problema si pone quando lo stress è eccessivo e troppo prolungato.

La fitoterapia ci può aiutare anche in questo frangente: esistono infatti diverse piante che possono essere sfruttate come dei veri e propri antistress naturali.

Prima di passare in rassegna le erbe più usate a questo scopo negli integratori, cerchiamo però di chiarire i concetti chiave di “stress” e “rilassamento”.

Stress e rilassamento: complementari e ugualmente utili

Lo stress è la risposta dell’organismo a un cambiamento ed è un fattore utile perché favorisce l’adattamento della persona ad eventi improvvisi, negativi o positivi; esso può dunque essere considerato una “reazione di adattamento”.

Il termine “rilassamento”, invece, si riferisce a una funzione naturale dell’organismo che viene contrapposta al concetto di “stress”: essere rilassati significa sostanzialmente avere uno stato minimo di tensione muscolare; ne consegue che, se i muscoli sono distesi, lo saranno anche i nervi.

Lo stress è sempre negativo?

Sono sempre più numerose le persone che in questi “tempi moderni” vedono crescere il loro dispendio di energie nervose: lo stress è quindi diventato ormai un sinonimo di nervosismo, stanchezza, tensione ecc.

Tuttavia, lo stress non svolge necessariamente un ruolo negativo, anzi la sua presenza nella giusta misura è importante perché favorisce l’adattamento dell’organismo a ogni impegno od ostacolo della vita, inducendolo a ricorrere a risorse inaspettate!

E’ il caso, ad esempio, della reazione fisica e psichica dell’organismo di fronte ad un evento positivo ma impegnativo come un’improvvisa promozione lavorativa. In tal caso l’organismo impiega nuove energie e risorse, talvolta inaspettate, per affrontare questa nuova sfida professionale. In questo caso lo stress è positivo per cui si parla di eustress.

antistress naturali contro i ritimi della vita modernaIl problema si presenta quando lo stress è eccessivo o troppo prolungato. Il corpo, infatti, non può stare per lunghi periodi in una condizione di elevata allerta, reattività e tensione. Quando accade, lo stress ci fa “perdere colpi” e diventa negativo; in tal caso si parla di distress.

Il distress può favorire disturbi fisici e psichici: per esempio può anche intaccare la nostra salute mentale, ovvero quello stato in cui (secondo una definizione fornita dall’OMS, Organizzazione Mondiale della Sanità) siamo in grado di sfruttare al meglio tutte le nostre capacità cognitive ed emozionali.

Altre possibili conseguenze dell’eccesso di stress sono disturbi del sonno, calo della libido, riduzione delle prestazioni mentali, ipertensione, disturbi gastrici e intestinali etc.

Salva

Salva

Salva

Attività rilassanti contro lo stress

È quindi importante arginare l’eccesso di stress attraverso il rilassamento, il meccanismo naturale che consente di riequilibrare l’organismo. Sono numerosi i metodi e gli strumenti che abbiamo a disposizione per rilassarci, basti pensare alla varietà di discipline meditative di origine orientale ormai molto diffuse anche in Occidente (yoga, tai chi ecc.).

attività antistress naturaliOltre alla meditazione, nei ritagli di tempo possiamo fare attività che contribuiscono alla distensione psicofisica. La scelta dell’attività distensiva è squisitamente personale e può consistere, per fare degli esempi, nell’ascoltare musica, leggere, fare passeggiate all’aria aperta, dormire, praticare uno sport, giocare o interagire con un animale, dedicarsi ad un hobby e persino guardare la televisione.

Salva

Salva

Le 6 piante più usate come antistress naturali

Pur consapevoli del fatto che, nello stile di vita moderno, sono sempre più numerosi i fattori che possono provocare un aumento consistente dello stress, è importante ricordare che con pochi accorgimenti è comunque possibile rilassarsi. Ciò dipenderà, naturalmente, dalla volontà della singola persona, che avvertirà al momento più opportuno la necessità di “staccare”; tuttavia, per mantenere il più possibile un equilibrio tra stress e rilassamento, è anche possibile fare ricorso al concreto aiuto della Natura: sono diverse le piante che possono essere sfruttate come antistress naturali e come supporto per mantenere il nostro benessere mentale. Vediamo assieme quelle più efficaci e diffuse in fitoterapia.

1) Griffonia

La griffonia è una pianta molto usata negli integratori per la sua capacità di promuovere il rilassamento e il benessere mentale; i suoi semi, infatti, «contengono 5-idrossi-triptofano (5-HTP), un precursore della serotonina, l’“ormone del benessere”, che nel nostro organismo è coinvolto in varie funzioni psicologiche, tra cui la regolazione dell’umore, del sonno e dell’appetito» (C. Valnet, L’erborista – Erbe e piante medicinali, Edizioni R.E.I., 2016).

2) Passiflora

La passiflora o fiore della passione è una pianta rampicante originaria delle zone del Centro e Sud America.

passiflora tra gli antistress naturaliLa passiflora è stata introdotta in Europa all’inizio del Seicento come pianta ornamentale, per via del suo fiore appariscente, e viene oggi sfruttata in fitoterapia come aiuto naturale contro lo stress. Infatti «le foglie di passiflora sono un ingrediente abituale di molte tisane calmanti. Ha dimostrato di possedere un’attività rilassante sul sistema nervoso […] Insieme ad altre erbe medicinali è molto utile nel nervosismo e nell’insonnia dei bambini». (F. Perugini Billi, Manuale di fitoterapia, Azzano San Paolo, 2004).

Salva

Salva

Salva

3) Avena

L’avena è una pianta erbacea diffusamente coltivata per ricavare il famoso cereale usato a fini alimentari.

L’avena è infatti, tra i cereali, quello più ricco di nutritivi (in particolar modo proteine e acidi grassi essenziali). In passato il decotto di avena era somministrato come ricostituente.

Come altri cereali, l’avena mette inoltre a disposizione discrete quantità di triptofano. Il suo estratto può sostenere il benessere mentale e, soprattutto, aiutare il rilassamento in caso di stress; non a caso «l’avena è considerata un ottimo “ricostituente” per il sistema nervoso» (F. Perugini Billi, Ibidem).

Una particolarità dell’avena…

avena tra gli antistress naturaliL’avena è una pianta appartenente al genere delle Graminacee, che può raggiungere l’altezza di un metro; le sue foglie sono sottili e allungate, mentre i fiori sono riuniti, a gruppi di due o tre mazzetti, in piccole spighe che costituiscono una rada e alta pannocchia.

L’aspetto più suggestivo riguardante l’avena è che si tratta di «una pianta anemofila, letteralmente amante del vento, non solo perché ama farsi suonare da lui, ma soprattutto perché gli affida il polline della sua riproduzione» (F. Alaimo, Erboristeria planetaria. Proprietà curative e simbologia delle piante, Roma 2007).

Salva

4) Lavanda

lavanda tra gli antistress naturaliIn passato i sali di lavanda venivano usati come stimolanti in caso di svenimenti; oggigiorno, invece, la lavanda è molto usata sia in fitoterapia che in aromaterapia come “rilassante”, utile anche per favorire il sonno e il tono dell’umore.

La lavanda è una delle più sfruttate tra i cosiddetti antistress naturali: spesso viene utilizzata nella formulazione di integratori specifici in sinergia con altre piante utili per favorire il rilassamento per potenziarne gli effetti e l’efficacia.

Salva

Salva

Salva

Salva

5) Rodiola

La rodiola è una pianta erbacea perenne nota anche col nome di “radice dorata”, per la ricchezza delle sue proprietà. L’estratto delle sue radici vanta infatti un effetto adattogeno molto simile a quello del ginseng, ovvero può aiutare il nostro corpo ad adattarsi ai cambiamenti esterni e a resistere alla fatica e allo stress.

Inoltre alcuni studi clinici «hanno mostrato che la rodiola riduce la fatica mentale» (F. Capasso, R. de Pasquale, G. Grandolin, Farmacognosia: Botanica, chimica e farmacologia delle piante medicinali, Springer, Milano 2014).

6) Valeriana

La pianta della valeriana può forse essere considerata la “regina” degli antistress naturali: non a caso il suo nome deriva proprio dal verbo latino valere, che letteralmente significa “stare bene”. Grazie a queste virtù, la valeriana è quindi sfruttata oggigiorno in diversi integratori specifici, da sola o in sinergia con altre piante e nutritivi. Infatti «la fitoterapia moderna la consiglia per ipereccitabilità, nervosismo, stress da lavoro, cefalea tensiva e insonnia» (B. Brigo, Salute e benessere con le piante nelle 7 età dell’uomo, Milano 2009). Per approfondire le proprietà di questa pianta e il suo meccanismo d’azione, rimandiamo al video del Dr. Giorgini.

Lo stress: da nemico ad amico

Ricapitolando possiamo quindi affermare che un eccesso di stress può essere dannoso per la nostra salute e favorire lo sviluppo di diversi tipi di disturbi, tra cui quelli del sonno.

In questi frangenti, possiamo però aiutare il nostro organismo, modificando leggermente il nostro stile di vita (quando possibile) e ricorrendo ad aiuti naturali specifici, come gli estratti di alcune piante. Questi antistress naturali sicuramente non rimuoveranno i fattori di stress ma ci aiuteranno ad affrontarli al meglio.

Tiptofano, alimentazione e benessere mentale

Il nostro organismo sintetizza dei neurotrasmettitori (il più celebre è la serotonina) indispensabili per arginare lo stress eccessivo; uno degli elementi fondamentali per produrre questi neurotrasmettitori è il triptofano, aminoacido essenziale che il corpo umano non è in grado di sintetizavocado contenente triptofanozare e che quindi dev’essere necessariamente introdotto con l’alimentazione.

È quindi evidente che più alto sarà il livello di triptofano, maggiore sarà la produzione nel cervello di serotonina, che a sua volta potrà supplire a un’eccessiva o prolungata condizione di stress. Di conseguenza è bene avere una dieta ricca di elementi contenenti triptofano, come soia, cereali integrali, legumi, latte, noci e semi, avocado

Salva

Salva

Se ti è piaciuto questo articolo, ti potrebbe interessare anche…

stresstop