Uno dei più efficaci rimedi naturali per la stitichezza

Anche in questa puntata il Dr. Giorgini affiancato dalla Dott.ssa Beatrice passa in rassegna le virtù di una pianta molto efficace a sfruttata in fitoterapia: la frangula (rhamnus frangula).

Le cortecce dei rami di questa pianta, dopo essere state essiccate e stagionate per circa 2 anni, sono usate nella preparazione di integratori naturali per:

  • favorire la regolarità intestinale;
  • aiutare la digestione.

La frangula è dunque un ottimo rimedio naturale contro la stitichezza: la sua assunzione favorisce in maniera delicata la regolarità ed è quindi indicata per tutti, compresi bambini e donne in gravidanza.

Per pulire l’intestino in modo naturale

La caratteristica più importante dell’estratto di frangula è la capacità di agire sulla pulizia intestinale profonda: la sua assunzione aiuta a eliminare le scorie che ristagnano nell’intestino e vanno a intossicare l’organismo. Il Dr. Giorgini, infatti, sottolinea come al giorno d’oggi la pulizia intestinale sia ancora troppo sottovalutata, pur essendo invece un aspetto fondamentale per mantenere giovane e in buona salute tutto il corpo.

Come usare la rhamnus frangula

I principi attivi dell’estratto di frangula (rhamnus frangula) richiedono circa 12 ore prima di fare effetto. È dunque preferibile assumere integratori a base di frangula la sera dopo cena e prima di coricarsi, per favorire la regolarità a partire dal giorno successivo. Ci si può orientare su estratti liquidi, contenenti l’intero fitocomplesso della pianta, oppure su integratori (liquidi o in pastiglie) contenenti anche altre erbe ad azione sinergica (malva, cascara, rabarbaro ecc).

DOWNLOAD SPAGYRICA